Buone feste!

Fuori dalla finestra le montagne sono tutte imbiancate, io sono al calduccio a bermi una bella tazza di cioccolata e riposare un po’ le mie gambette. Il post di oggi, infatti, è un articolo speciale in cui lascerò la parola alle curatrici di questo blog. Sì, io sono la musa ispiratrice e voce narrante di tutte le storie, ma non faccio mica tutto da sola, sapete? Ogni articolo è frutto del lavoro di Leonora e Jenny, che quest’anno vogliono prendere la parola per farvi gli auguri. Intanto io vi faccio i miei e ci si vede l’anno prossimo per tante nuove avventure!

Valdesina

 

Buongiorno a tutti! È strano rubare la scena alla star del blog, ma dopo 143 post era arrivata l’ora. Comunque non vi preoccupate, sarà solo per questa volta. In questi tre anni e mezzo di lavoro ci sono state tante ricerche, scarpinate, panini mangiati seduti su rocce, sentieri sbagliati e foto con un piede nel fango e uno in qualcosa che sembrava fango, e invece…
In ogni caso, sulla bilancia vince decisamente il peso delle nuove scoperte, paesaggi meravigliosi, tanta natura, i complimenti e il sostegno dei lettori. Se volete vedere un po’ di retroscena, qui vi avevamo raccontato come nasce un articolo di Valdesina e tutto il lavoro che c’è dietro.

Come nasce un post?

Sono sicura che i nostri post hanno fatto venir voglia anche ai più pigri di fare qualche camminata e visitare i luoghi di cui abbiamo parlato. E se non è così, siete ancora in tempo: ecco un paio di posti che potrete raggiungere anche durante queste vacanze di Natale (sono facili da raggiungere, non avete scuse!).
Una leggenda ambientata a Perrero racconta come dietro alla costruzione di un canale ci sia niente di meno che lo zampino (o zoccolo?) del diavolo.

Biâl dâ Diaou – Perrero

In un’altra leggenda che vogliamo riproporvi si parla della mitica costruzione di un ponte di Gran Dubbione.

Leggenda: Il Ponte di Annibale – Pinasca

Se doveste fare una gita in città, in questo caso a Torino, non mancate di passare davanti al Tempio valdese di corso Vittorio Emanuele II!

Tempio valdese di corso Vittorio Emanuele II – Torino

E se invece proprio volete restare a casa al caldo e ricevendo i vostri amichetti per le feste, potete sempre chiedere a mamma e papà di prepararvi una tipica ricetta valligiana legata a questo periodo dell’anno… scoprite gli ingredienti e qualche curiosità sulla Torta tradizionale di auguri alle noci qui:

In cucina con Valdesina: torta tradizionale di auguri alle noci

Vogliamo ringraziare di cuore chi segue questo nostro piccolo progetto e per la stima e affetto che ci dimostrate: ogni complimento è benzina per continuare con entusiasmo!
Speriamo che possiate passare queste feste nel migliore dei modi e che l’anno nuovo vi sorprenda.

Leonora e Jenny

Forse vorresti leggere questa storia in: Inglese