Leggenda: Lo stregone e il Toro – Alpe Infërnet, Angrogna

Di storie di stregoni vi ho già raccontato molte volte nelle leggende di queste valli. Alcuni sono in grado di deviare corsi di torrenti, altri possono trasformarsi in animali e altri ancora possono costringerti a compiere azioni contro la tua volontà. Quasi tutti hanno però in comune la volontà di usare i propri poteri magici per arrecare danno.

Alpe Crëvlira

Si racconta che due uomini di Angrogna un giorno stavano salendo verso l’Alpe Infërnet. Arrivati a Crô Saben, uno dei due raccolse rapidamente da terra la foglia di una pianta che l’altro non riuscì a vedere bene, e gli disse «se mantieni il segreto ti farò vedere una cosa meravigliosa!». Il suo compagno, curioso, giurò di non rivelare nulla.

Allora l’uomo disse «lo vedi quel toro che pascola sopra l’Alpe Infërnet? Tra poco lo vedrai rotolare!». A quel punto l’uomo mise in bocca la foglia ed emise un fischio che cominciò a spandersi tra le rocce con un’eco lugubre. Dopo pochi istanti, il grosso toro bianco che fino ad un attimo prima stava pascolando tranquillamente, si accasciò a terra e, vista la pendenza elevata, iniziò a rotolare per poi finire in un burrone.

Alpe Infërnet

 

L’uomo, incredulo per quanto aveva appena assistito, che capì in quel momento che l’amico in realtà era uno stregone!
Questa storia vi ricorda qualcosa? Vi avevo già raccontato una storia ambientata proprio tra gli stessi monti dove i poteri di un uomo erano in grado di evocare creature e far precipitare bestiame dai dirupi. Chissà se il protagonista di questa storia è lo stesso stregone!

 

Alpe Infërnet

 

Come arrivare qui
  

Forse vorresti leggere questa storia in: Inglese