Perrero – Tempio valdese

L’inverno è ormai alle porte, ma io non mi faccio certo intimorire dal freddo! Oggi, infatti, vi vorrei accompagnare a Perrero, in Val Germanasca, per parlarvi di un tempio. Indossate un berretto caldo e venite con me!

tempio_perrero_1

Durante il Settecento Perrero fu il centro religioso della Valle, perciò i valdesi furono esclusi fino al 1848, quando, con le Lettere Patenti, Carlo Alberto pose fine alle discriminazioni.

tempio_perrero_2

Qualche anno dopo alcune famiglie valdesi si trasferirono in paese e il pastore di Villasecca, Luigi Jallà, iniziò a celebrare il culto in alcuni locali messi a disposizione.

tempio_perrero_3

Il tempio di cui vi parlo venne inaugurato nel 1866, ma l’aspetto dell’edificio non somiglia a quello di un luogo di culto, ma a quello di un palazzo. Infatti, l’autorizzazione alla costruzione venne data a condizione che l’edificio non somigliasse a una chiesa e l’ingresso non fosse sulla piazza del municipio ma in una via laterale.

tempio_perrero_4

Il tempio per alcuni anni fu addirittura nascosto da un alto muro. Oggi il muro non esiste più ed è stato sostituito da una cancellata, mentre l’entrata con i gradini che portano alla porta d’ingresso dà sulla piazza.

tempio_perrero_5

A un certo punto la facciata del tempio, che oggi ha come unica decorazione lo stemma valdese, era arricchita da decorazioni suggerite dal pittore Paolo Paschetto, ma oggi rimane solo un bozzetto di questo intervento dell’artista. Come sarei stata curiosa di vederlo!
Come arrivare qui
Da Pinerolo prendete la Strada Provinciale 23R fino ad arrivare a Perosa Argentina; arrivati nella piazza principale svoltate a sinistra verso Pomaretto e proseguite in direzione Perrero. Il tempio si trova in Piazza Umberto I.

Forse vorresti leggere questa storia in: Inglese