Malpertus – Bobbio Pellice

Ciao!
Oggi sono tornata a Bobbio Pellice per raccontarvi una leggenda ambientata nella piccola borgata di Malpertus, sulla strada per la Conca del Pra e poco oltre il Cestel, e chiamata così probabilmente per il pugno di case (“pertus” significa buco, pertugio) che d’inverno prendono molto poco sole essendo incuneate nella valle a ridosso del torrente… Si tratta di un luogo davvero misterioso e affascinante!

La borgata di Malpertus vista dall'alto
La borgata di Malpertus vista dall’alto

Si narra che in una giornata d’inverno cinque stranieri in viaggio verso la Francia, raggiunsero il villaggio sul fare della sera chiedendo ospitalità al signor Gras, noto per la sua generosità, e a quel tempo sindaco di Bobbio Pellice.
L’uomo non ci pensò due volte a sistemare gli ospiti nella grande stanza adibita a essicatoio e, dopo averli fatti accomodare, si ritirarò nella stalla per passare la nottata godendosi il suo bel calduccio… Era così stanco che non sentì le donne della famiglia radunarsi per la tradizionale veglia assieme alla vicina di casa.

Anche se la borgata è abitata, alcune case sembrano abbandonate da un po'...
Anche se la borgata è abitata, alcune case sembrano abbandonate da un po’…

Quando si fece tardi, la vicina rientrò a casa ma, passando vicino alla grande stanza del signor Gras, si stupì di vedere la luce accesa. Incuriosita da quella stranezza, si avvicinò per sbirciare dalla serratura… Pensate che spavento, quando vide che all’interno c’erano cinque grosse bestie che dormivano sbuffando sul pavimento! Quindi tornò svelta sui suoi passi e corse nella stalla per avvisare le altre.

Chissà se la stanza e la casa del signor Gras esitono davvero? Vorrei sapere quale di queste siano!
Chissà se la stanza e la casa del signor Gras esitono davvero? Vorrei sapere quale di queste siano!

Le donne, che non erano state informate dell’arrivo degli stranieri, tremavano come foglie e quasi impazzirono di paura quando udirono un borbottio provenire dal fondo della stalla… Per fortuna era solo il signor Gras, svegliato dal vociare spaventato; ma quando sentì cosa stava accadendo prese subito la spada che teneva in casa e corse alla grande stanza.
“Chi siete e che cosa ci fate qui?” urlò entrando all’improvviso nella camera.
Le bestie, svegliate di sopprassalto, iniziarono a pregare l’uomo: “E’ vero, non siamo stati onesti con lei, signor Gras. Siamo stregoni, ma la preghiamo… Il nostro viaggio ci porterà oltre le montagne, in Francia, e non faremo del male a nessuno qui, glielo promettiamo. Ci faccia passare la notte in questo posto e domani spariremo per non tornare mai più!”.
Pare che gli stregoni offrirono poi all’uomo un sacco di monete d’oro con il quale egli potè comprare molti terreni e far vivere in agiatezza la sua famiglia… Ma i cinque stregoni, chissà dove andarono?

Uno scorcio di Malpertus dalla strada che conduce a Villanova
Uno scorcio di Malpertus dalla strada che conduce a Villanova

Come arrivare qui:
raggiungete il paese di Bobbio Pellice percorrendo la Strada Provinciale 161 e oltrepassate il centro abitato; proseguite su via Villanova per 2 km e giungerete alla borgata.

Forse vorresti leggere questa storia in: Inglese