Charmis – Villar Pellice

Ciao!
Cari bambini, siete pronti per una nuova paurosa storia di streghe? Oggi siamo alla borgata Charmis di Villar Pellice, dove si racconta che tempo fa successero dei fatti proprio strani…

1. l'alta Val Pellice vista dal Charmis
L’alta Val Pellice vista dal Charmis

In questo gruppetto di case, in cui tutti gli abitanti si conoscevano bene e si rispettavano fra loro, una famiglia si distingueva per essere buona e laboriosa. Purtroppo, da un po’ di tempo, questa brava gente era colpita da una orrenda disgrazia: ad una certa età, tutti i loro bambini si ammalavano e poco dopo morivano.
I genitori erano disperati. Non sapevano che fare, avevano provato ogni rimedio, ma nulla sembrava fare effetto.

Orto al Charmis
Orto al Charmis

Un giorno, anche il bambino più piccolo si ammalò improvvisamente. La mamma lo accudiva piangendo, il papà stava seduto triste e sconsolato in cortile. Giunse un vicino che si mise a parlare in un angolo con il padre del piccolo malato, quindi i due adulti andarono ad accendere il forno.

Antico forno in pietra
Antico forno in pietra

Verso il pomeriggio, il bimbo si aggravò e poco dopo morì tra i pianti disperati della madre, rimasta ormai senza figli. In quel momento, il papà entrò a grandi passi nella stanza, spogliò il piccolo cadavere dei suoi pannolini e corse in cortile.
La moglie lo guardava sconvolta dal balcone e anche i vicini accorsero pensando che l’uomo fosse impazzito per la troppa tristezza.
Il padre invece sapeva bene quel che faceva, gettò i pannolini nel forno che subito però vennero lanciati fuori dal fuoco.

La scuoletta valdese del Charmis
La scuoletta valdese del Charmis

L’uomo non si scoraggiò e, ributtati dentro, mise una pietra davanti all’apertura del forno. Anche questa volta, una forza invisibile spingeva la pietra per liberare i pannolini dalle fiamme.
I vicini, che stavano osservano la bizzarra scena, andarono ad aiutare il padre e, infine, in tre riuscirono faticosamente a bloccare la pietra. Dopo un po’ quella smise di muoversi e quando gli uomini guardarono nel forno, videro solo i pannolini ormai distrutti.

Torrente visto dal Charmis
Torrente visto dal Charmis

In realtà, nella vicina borgata di Barneoud, proprio mentre i pannolini bruciavano, un uomo cadeva stecchito all’improvviso.
Il giorno dopo, mentre si portava il morto al cimitero, una specie di liquido nero iniziò a gocciolare dalla bara. I parenti imbarazzati facevano finta di nulla e cercavano di affrettare il funerale, ma alla fine furono obbligati dagli altri abitanti del posto ad aprire la bara.
Dentro c’era il cadavere carbonizzato dell’uomo. Si capì così che quello era uno stregone e che era stato lui a fare l’orribile incantesimo sulla famiglia del Charmis.
Per fortuna, dopo la morte dello stregone la buona famiglia ebbe altri numerosi figli… Questa volta diventarono tutti grandi e particolarmente forzuti!

Come arrivare qui:
a 5 km dal centro abitato di Torre Pellice (Torino), percorrendo la strada provinciale 161 ed entrando nel comune di Villar Pellice, imboccate a destra la strada con le indicazioni per le borgate “Ciarmis, Porracira, Rocca Rossa, Violin”. Dopo 700 m sarete in località Charmis.

Forse vorresti leggere questa storia in: Inglese

  • elda

    molto bella questa favola la faro leggere ai miei nipotini

    • babacio

      Grazie!
      Speriamo che altre persone seguano il tuo esempio… Il nostro lavoro serve a questo!
      Un saluto ai nipotini (e facci sapere se anche loro hanno apprezzato!).
      Babacio