Il bestiario delle Valli Valdesi – Loup garou

Oggi vi voglio parlare di una creatura del folklore, avvistata spesso nelle Valli Valdesi. Sto parlando di un essere dall’aspetto per metà canino e per metà umano, di una ferocia incontrollabile e con la cattiva abitudine di cercare di riempirsi lo stomaco con i malcapitati che si trovano sul suo cammino. Sì, sto parlando del lupo mannaro, conosciuto nelle valli anche come loup garou o loup ravat.

Il lupo, da sempre, ha colpito la nostra immaginazione con un misto di ammirazione e timore. Compare nei miti di varie culture in giro per il mondo, dal Messico al Nord America, fino al Medio Oriente. È però durante il Medioevo che, nella fantasia collettiva degli europei, il lupo si trasforma in una creatura fantastica, malefica e pericolosa: il lupo mannaro.
Per capire come è nata la leggenda dobbiamo tornare indietro nel tempo, a quando il lupo veniva temuto poiché il suo habitat iniziava a sovrapporsi agli insediamenti umani per via di un aumento della popolazione. I suoi attacchi verso il bestiame diventarono più frequenti e si cominciò a percepirlo come un pericolo per la sopravvivenza. Nei secoli a venire, la fantasia, alimentata da carestie e paura, fece nascere l’idea spaventosa del lupo che si nasconde sotto sembianze umane, magari proprio quelle di un vicino di casa come in questa leggenda che vi ho già raccontato.

 

In un’altra leggenda delle Valli Valdesi si racconta invece che un giorno due contadini stessero falciando l’erba in un prato, quando il più giovane trovò dietro a un sasso una pelle di lupo. «Lasciala lì», gli disse l’amico, «porta sfortuna!», ma il ragazzo non lo ascoltò e per fare il gradasso la indossò sopra la testa. Improvvisamente la sua espressione cambiò e iniziò a gridare «Levatela, levatela! O vi mangio tutti!» Dopo essere stato liberato dalla pelle del lupo ed essersi ripreso dallo spavento confessò di aver sentito un’irresistibile voglia di mordere carne umana.

E voi? Conoscete altre storie di questo tipo? Scrivetemi, sono curiosa di conoscerle!