Museo valdese – Torre Pellice

Ciao!
Oggi ci troviamo in un luogo particolare per una ricorrenza ancor più speciale… Poco fa è stata infatti inaugurata la mostra “Un patrimonio femminile: abiti e costumi al Museo valdese tra documenti e immagini” e io voglio accompagnarvi alla scoperta di questa affascinante esposizione.

museo_scale_1
Eccomi arrivata al Museo valdese di Torre Pellice (Torino)!

I responsabili della mostra sono stati così gentili da permettermi di vederla in anteprima e vi assicuro che ne vale davvero la pena: foto, dipinti ma soprattutto molti abiti e accessori da ammirare dal vivo!

museo_cuffie_2
Una collezione di cuffie: ogni ragazza ne possedeva molte perché un tempo era consuetudine coprirsi i capelli durante il lavoro per non sporcarli… Quelle più semplici erano per la vita quotidiana, quelle più elaborate per le occasioni di festa.

Ho scoperto tante curiosità che non sapevo neppure io! Ad esempio, le cuffie ricamate e con una sorta di corona di fiori erano indossate durante le nozze, mentre quelle lisce, senza decorazioni si portavano nei periodi di lutto.
Vi ricordate quando andai a vedere come si fa una cuffia?
Una particolarità che mi ha colpita è che ogni ragazza possedeva molte cuffie: in un documento si può leggere di una giovane che riceverà in eredità dalla zia e madrina 18 cuffie di tela per i giorni di lavoro e ben 54 ricamate in pizzo per i giorni di festa!

museo_abiti_3
Sapevate che il costume valdese, così come lo indosso io, va di moda solo dalla seconda metà del 1800? Prima esistevano molte più varianti di colore e tessuti…

Molte delle notizie che si hanno oggi sul vestito tradizionale valdese ci sono arrivate attraverso i fardelli, ovvero l’elenco degli oggetti che formavano il corredo della sposa e che erano la dote che ella portava nella nuova casa dopo il matrimonio.
Di solito i costumi vengono tramandati in famiglia, ma ancora oggi potete trovare qualche abile sarta che li sa confezionare, come vi avevo mostrato tempo fa!

museo_bambole_4
Vedete queste bambole? Sono nel museo dal 1927 e recano l’indicazione “habillées en Vaudoises des 18.me et 19.me siècles” (ovvero, vestite da Valdesi del 1700 e 1800)… Com’erano diversi i costumi di allora!

E a proposito di bambole… Avete visto chi c’è in questa teca di vetro? Sono proprio io! Da oggi una Valdesina rimarrà a vivere qui, perciò se volete venirla a salutare vi aspetterà al Museo valdese di Torre Pellice, in via Beckwith 3.
La mostra sarà allestita dal 19 giugno al 31 agosto (non spaventatevi dei ponteggi fuori dall’edificio: il museo sta restaurando la facciata ma è aperto negli orari riportati sul sito della Fondazione valdese).

museo_valdesina_5
Urca, mi sento un po’ una vip che vede la sua sosia al museo delle cere!

Se avete visitato il Museo e la mostra, condividete le vostre foto con l’hashtag #almuseoconvaldesina!

Come arrivare qui:
raggiungere il centro abitato di Torre Pellice percorrendo la Strada Provinciale 161. Svoltare a destra in via Valdo e raggiungere la zona pedonale alla vostra sinistra (via Beckwith), vi troverete nel cosiddetto Quartiere valdese.